Crea sito

Discorso della servitù volontaria: conversazione con Miguel Benasayag

28 settembre 2016

IMPEGNO MORALE

Si pensa che gli uomini e le donne siano pronti a lottare quando li si sente lamentarsi della propria sorte.

Ma cosi facendo si confonde il lamento con il desiderio di libertà.

Se il lamento fosse rivoluzionario, saremmo di fronte ad una sorte di rivoluzione planetaria!

Non è perchè ti lamenti della tua situazione che desideri cambiarla, semmai il contrario.

Il lamento è un circuito chiuso.

Ci si lamenta , ci si impegna in una gara al rialzo nella descrizione dell’orrore e ci si ritrova presi

in logiche completamente aberranti, accanto a persone che si pretendono pure loro nel rapporto con al società.

in questi termini la questione della liberazione è soltanto una questione di narcisismo:

Si tratta di decidere chi è “pulito” e chi è “sporco”.

tutto ciò, evidentemente, non ci aiuta affatto a risolvere il problema dell’ingiustizia.

……………………………………………………………………………………………………………………….

La libertà è una frontiera oltre la quale sta a te giocare. a te con tutte le tue incertezze;

è una scommessa un agire sul bordo abissale delle certezze.

No comments yet.

Leave a Reply