L’Immagine Innata

…..perché è questo che in tante vite è andato smarrito e va recuperato: il senso della propria vocazione,

ovvero che c’è una ragione per cui si è vivi.

non la ragione per cui vivere; non il significato della vita in generale, o la filosofia di un credo religioso.

la sensazione che esista un motivo per cui la mia persona, che è unica e irripetibile, è al mondo, e che esistono

cose alle quali mi devo dedicare al di la del quotidiano

e che al quotidiano conferiscono la sua ragione d’essere;la  sensazione che il mondo, in qualche modo,vuole che io esista,

la sensazione che ciascuno è responsabile di fronte a un immagine innata, è responsabile di fronte a un immagine innata,

i cui contorni va riempiendo nella propria biografia.

…………………………………………………………………………………………….

tratto da : il codice dell’anima  (J.Hillman)

 

Precedente Discorso della servitù volontaria: conversazione con Miguel Benasayag Successivo La parola del giorno è : Corpo

Lascia un commento

*